Sara
Gomel

 

 

Dopo un innamoramento inaspettato per la filosofia tra i banchi della Sorbona, dove ottiene la laurea triennale (Licence), e un’esperienza come animatrice di laboratori per bambini nelle scuole materne e primarie parigine, Sara scopre che è possibile coniugare le sue due passioni lanciandosi nell’avventura della filosofia per bambini.

 

 

Tornata a Roma, dove prosegue gli studi laureandosi con una tesi sul pensiero filosofico di Etty Hillesum (ora un saggio per Castelvecchi, 2020), si impegna a portare la sua esperienza in più realtà: progetta e conduce le “passeggiate filosofiche” per famiglie a Villa Medici – Accademia di Francia, partecipa come facilitatrice al progetto “Cortile-Accademia di filosofia per bambini” presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma e organizza laboratori in librerie e biblioteche. Inoltre da qualche anno tiene una rubrica di filosofia per bambini sul mensile DafDaf chiamata, appunto, Filò! Ora che a Bologna è di casa potete trovarla tra i banchi di scuola, nel gazebo di qualche festival o nelle sale antiche di un museo!

 

Luca
Zanetti

 

Sarebbe bello introdurmi rispondendo alle domande: Chi sono io? Perché io sono? Tuttavia, non sapendo le risposte, ecco un paio di fatti! Dopo aver abbandonato gli studi al conservatorio per buttarsi a capofitto sulla filosofia, Luca (io) passa un anno alla Sorbona dove si appassiona alla fenomenologia, ai temi esistenziali della filosofia heidegerriana e alle questioni sulla natura della conoscenza e della mente affrontate nella tradizione analitica. Si laurea alla triennale a Modena, alla magistrale a Parma e si addottora in filosofia presso l’Università di Bologna con una tesi sulla certezza, nel solco delle riflessioni di Descartes, Husserl, Wittgenstein e dei recenti dibattiti in ambito analitico. Nel corso del dottorato matura la passione per la filosofia con i bambini, riscoprendo negli occhi meravigliati dei bambini il fascino del primo incontro con le grandi domande della filosofia.

Dopo essersi formato in Philosophy for Children, svolge un periodo di ricerca presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna con il progetto di ricerca FarFilò, esplorando la pluralità di pratiche esistenti per facilitare l’indagine filosofica. Luca è attualmente presidente di Filò, conduce laboratori filosofici e formazioni al dialogo filosofico e continua la sua ricerca accademica presso i centri di ricerca di Cogito e di AIÓN del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna. Incontro fondamentale per la sua formazione è la pratica di meditazione, yoga e aikido ad ASIA, con il maestro Franco Bertossa, da cui trae gli strumenti per integrare il dialogo filosofico con l’esperienza vissuta in prima persona e le intuizioni della tradizione sapienziale orientale.

Enrico
Liverani

 

Dopo aver conseguito la laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Bologna nel 2006 ha trascorso un anno a Parigi, dove ha insegnato Italiano L2 ad adulti presso alcune scuole di lingua. Al suo rientro, si è abilitato all’insegnamento di materie letterarie presso la SSIS di Bologna, mentre già lavorava come docente di Lettere presso la Scuola Paritaria San Giuseppe di Lugo (RA), dove ha a lungo svolto anche la funzione di vicepreside.

Nel 2012 è entrato di ruolo presso l’Istituto industriale  “L. Bucci” di Faenza, nella sezione professionale, dove attualmente insegna. Nel frattempo, visto che dormire più di 5 ore a notte non fa per lui, ha conseguito una seconda laurea magistrale in Filosofia (Università di Bologna), con una tesi dal titolo Il dialogo filosofico in classe.

In questo periodo, grazie al Prof. Moruzzi che lo ha seguito nella redazione della tesi di laurea, è entrato nel Progetto di ricerca FarFilò, dove è venuto a contatto con il mondo delle pratiche filosofiche rivolto a coloro che nella vita non avrebbero avuto la fortuna di incontrare la filosofia. 

Così, coniugando la sua passione per l’insegnamento e quella per la filosofia, ha contribuito a dare vita all’Associazione Filò. Il filo del pensiero, per cui collabora sia come facilitatore di laboratori nelle scuole, in particolare con adolescenti, sia come formatore docenti, sia come promotore di alcune iniziative culturali, in particolare legate al suo antico amore per il cinema.

Da novembre 2019 è in congedo dall’insegnamento per aver vinto una borsa di Dottorato presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Bologna, potendo così dedicare i prossimi anni alla ricerca sul rapporto tra teoria dell’argomentazione, pensiero critico e didattica del dialogo filosofico.

Dopo gli anni bolognesi, dal 2014 è tornato a vivere a Faenza con la moglie, con la quale ha avuto due bambini.

Chiara
Milano

 

Dopo la maturità classica, si laurea con lode in Filosofia e Storia, discutendo una tesi dal titolo Nietzsche come educatore. Apollineo e dionisiaco tra letteratura per l’infanzia e arte contemporanea.

Scoperto il potere trasformativo dei suoi studi, sceglie di formarsi come educatrice nel campo delle pratiche filosofiche esplorando diversi approcci e metodi e viaggiando su e giù per lo stivale con il desiderio di coltivare, testimoniare e condividere la filosofia come esperienza liberatoria, ricerca di senso e stile di vita.

Già formatrice per Amica Sofia, diventa membro del gruppo di ricerca dell’Università di Bologna FarFilò. Filosofia e Infanzia, fondato dalla prof.ssa Silvia Demozzi e dal prof. Sebastiano Moruzzi. Teacher in Philosophy for Children e socio fondatore di Filò. Il filo del pensiero, collabora con il CRIF. Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica – sezione Marche e con il CREIF. Centro di Ricerche Educative su Infanzie e Famiglie.  

Oggi è la maestra della nuova prima di Scuola Radice e membro della redazione della rivista Amica Sofia Magazine.

Alessia
Marchetti

 

Dopo aver conseguito la laurea magistrale in Scienze Filosofiche, mentre inizia a lavorare per pubblicare un articolo dalla sua tesi di laurea, Alessia si accorge che fare filosofia rivolgendosi soltanto ad altri filosofi non è quello che le interessa davvero. La fortuna le fa incontrare sul suo cammino il progetto di ricerca Farfilò, che le dà l’opportunità di sviluppare la sua passione per la filosofia uscendo dalle porte dell’università per filosofare insieme a tutti i non addetti ai lavori e, soprattutto, insieme ai bambini. Inizia così l’esperienza in Filò. Il filo del pensiero, di cui Alessia è una delle socie fondatrici, che la porta ad esplorare il mondo delle pratiche filosofiche e dell’educazione.

Consegue il titolo di Teacher in Philosophy for Children, prosegue la sua formazione all’interno di Farfilò e inizia a lavorare come educatrice presso il MAST di Bologna, per far poi confluire la sua formazione nei laboratori e nei progetti in cui si impegna come facilitatrice di Filò. Grande appassionata di scienza, Alessia si diverte anche a sperimentare l’intersezione tra pensiero scientifico e filosofico proponendo laboratori finalizzati ad applicare la riflessione filosofica alla didattica della scienza.

Elena
Tassoni

 

Dopo essersi laureata con lode in filosofia all’Università di Bologna con una tesi sulla verità, si appassiona alle ricerche nel campo della logica e del ragionamento umano e decide di proseguire i suoi studi a St. Andrews, dove consegue un M. Litt. in Logica e Metafisica. Tornata a Bologna, intraprende la strada del dottorato compiendo ricerche sulla logica e la teoria della normatività. Completa il dottorato nel  2019 presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione, trascorrendo anche un periodo di ricerca in Svezia.

Durante il dottorato si appassiona alla pratica della filosofia con i bambini e, dopo essersi formata presso l’Università di Firenze in Philosophy for Children, propone laboratori per bambini focalizzati sullo sviluppo del pensiero critico e delle competenze logiche di base. Attualmente continua la sua attività di ricerca esplorando l’uso di paradossi e rompicapi tradizionali della filosofia in contesti educativi ed aziendali.