Laboratori di filosofia per bambini e ragazzi

Noi grandi lo sappiamo: tutti i bambini portano con sé “un bastimento carico” di… domande, pensieri e riflessioni, a volte davvero profonde e complesse. “Filosofia” e “bambini” possano tuttavia, a prima vista, sembrare due parole lontanissime ed estranee: cosa vuol dire fare filosofia con i bambini? Come può una materia apparentemente tanto spinosa “parlare” ai più piccoli?

La pratica della filosofia con i bambini – solo in anni recenti diffusasi in Italia, ma nata in America già negli anni ’70 – vuole essere, prima di tutto, l’opportunità di condividere e problematizzare le questioni che naturalmente animano ognuno di noi. Non soltanto una disciplina per specialisti, quindi, ma la spontanea prosecuzione di un istinto umano, quello che ci fa meravigliare, incuriosirci e porci domande.

In questo senso il nostro metodo si fonda non tanto sull’insegnamento tradizionale della storia del pensiero, quanto sul dialogo filosofico, per mezzo del quale i facilitatori che guidano la discussione accompagnano i partecipanti ad esprimere le proprie emozioni, sentimenti ed opinioni, ad ascoltare e comprendere quelle altrui e a trovare soluzioni personali e creative ai problemi.

A SCUOLA

Proponiamo laboratori di filosofia per bambini e adolescenti a partire dalla scuola dell’infanzia fino all’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado.

FUORI DALL’ORARIO SCOLASTICO

Proponiamo laboratori di filosofia per bambini e adolescenti dai 5 ai 18 anni. I laboratori sono ospitati all’interno di biblioteche, librerie, cinema, teatri, o qualsiasi altro luogo curioso di scoprire la propria anima filosofica.

Ecco alcune domande filosofiche che i bambini hanno posto e discusso nel corso dei nostri laboratori:

Quali sono le origini del tutto? Perché sono nato proprio io? Qual è il senso della vita? Cosa succede dopo la morte? Perché esiste il male? Qual è la differenza tra giusto e sbagliato? Perché ci facciamo tante domande?