Filò

A SCUOLA CON FILOSOFIA

Una rete di scuole primarie filosofiche sul territorio della città di Bologna!

Grazie ai finanziamenti del progetto Edunauta, Filò ha potuto dare avvio a un progetto di dialogo filosofico in 5 scuole primarie della città.

L’obiettivo è che queste scuole “avanguardiste” diventino dei poli virtuosi dove il dialogo, il porre domande e la riflessione condivisa entrino in classe in modo permanente, offrendo un’esperienza che possa essere d’esempio per l’avvio di nuovi percorsi che introducano la pratica della filosofia nella didattica.

PERCHÉ?

La nostra proposta nasce dalla constatazione dell’emergenza educativa in atto in questi anni all’interno del mondo della scuola, fortemente acuitasi a causa delle recenti esperienze di lockdown e della didattica a distanza. Sappiamo che oggi i bambini hanno una diminuita capacità di attenzione, evidenti difficoltà nella comprensione dei concetti e, frequentando contesti che il più delle volte sono valutativi, sempre meno occasioni di confronto libero. A questo si aggiunge un’aumentata disaffezione per il contesto scolastico, che rischia di tradursi, con il passare del tempo, in un aumento della dispersione scolastica. Inoltre, l’esperienza di distanziamento e reclusione vissuta a partire da marzo 2020, oltre ad aver drasticamente diminuito le occasioni di socialità, ha aggravato equilibri già compromessi: i bambini oggi fanno più fatica a confrontarsi e a passare insieme del tempo di qualità. 

I contenuti veicolati dalla scuola, con una modalità ancora prevalentemente trasmissiva, sono a volte – e inevitabilmente – lontani dall’esperienza di bambine e bambini, poiché faticano a toccare i temi da loro avvertiti come davvero urgenti. La nostra esperienza, al contrario, ci mostra che i loro interrogativi sono numerosi, così come la loro necessità di confrontarsi e domandare, a volte proprio nella stessa forma delle grandi domande della filosofia: sul senso dell’esistenza, del proprio io, delle relazioni con gli altri e del posto che occupiamo nel mondo. 

Il bisogno principale a cui dunque vogliamo rispondere è quello della mancanza di spazi aperti di dialogo, in cui bambine e bambini possano esprimere le proprie idee e condividere i propri dubbi e incertezze, imparando, al tempo stesso, ad ascoltare e riflettere nel confronto con i compagni.

COME?

Ogni classe seguirà un percorso, che si svilupperà su 3-4 mesi, di 12 ore totali.
Guidati dai nostri esperti i bambini e le bambine avranno a disposizione uno “spazio-tempo” diverso dal solito, in cui far emergere le loro grandi domande e confrontarsi con i compagni, lavorando sui pensieri e allenando abilità cognitive, relazionali, etiche e creative.
Nel cerchio impareranno ad ascoltare e a prendere la parola, conosceranno meglio i loro compagni, impareranno a costruire un buon ragionamento, acquisiranno familiarità con le proprie emozioni.  

Gli esperti proporranno storie, esperienze di gioco e/o di movimento, video e altri possibili stimoli, toccando i temi sentiti come più urgenti dai bambini.
I percorsi sono pensati ad hoc per la classe, in linea con i bisogni emersi e con il coinvolgimento degli insegnanti. 

VUOI FAR ENTRARE LA TUA SCUOLA NELLA RETE?

SCRIVICI A :

edu@filoedu.com